venerdì 27 marzo 2015

Focaccia con farina di farro, come prepararla.



Tornano le ricette di Impasto per pizza!


Oggi parliamo di una farina poco calorica e molto nutriente con un grande carico di glutine: la farina di farro.


La farina di farro



Farro cereale biologico


Questa farina proviene appunto dal farro un cereale molto prodotto in Italia (ai primi posti al mondo)
come abbiamo già detto è dotata di un'alta quantità di proteine e fibra, per questo motivo risulta molto digeribile, anche per chi ha questo tipo di problemi.


Il farro è un cereale antichissimo e molto forte, infatti riesce a crescere anche su terreni poveri e in cattive condizioni atmosferiche.

Un'altra qualità è la sua versatilità, con il farro possono essere creati tutti i tipi di impasti, ad esempio:


  • Dolci
  • Pane
  • Pizza
  • Biscotti


e molti altri...


Qualche giorno fa ho preparato in casa la mia focaccia al farro con un'ottimo risultato, prima di iniziare con la ricetta, vi anticipo due cose da sapere: la prima è che il farro avendo molte proteine ha una grande forza e di conseguenza un alto grado di assorbimento, quindi si può arrivare ad un idratazione dell' 80% -85%.

Consiglio: Se non avete ancora molta esperienza negli impasti vi consiglio di partire con 

La seconda cosa da sapere è molto particolare e riguarda la lievitazione: gli impasti di farro terminano il processo di lievitazione molto prima di un normale impasto.
Il rapporto è 1 a 4 più o meno:

Lievitazione in frigo:


Impasto grano tenero= 24 ore
Impasto farro=6 ore.


La farina di farro si trova nei negozi che vendono prodotti biologici e naturali ma ultimamente si può trovare anche nei supermercati.


Veniamo adesso alla ricetta e al procedimento che spiegherò in modo più superficiale, se avete seguito il mio blog sarete diventati veri esperti d'impasti.


Come si fà la pizza al farro?


Ricetta


  • 1 l d'acqua (fredda)
  • 1,250 Kg di farina di farro*
  • 2-3 gr di lievito secco
  • 25 gr di sale
  • 25 gr d'olio EVO

*La farina di farro ha un sapore più deciso rispetto alla normale farina, potreste miscelarla con una percentuale di farina Manitoba (dal 30% al 50%).

Perchè la farina Manitoba?

Perchè ha un alto grado di assorbimento come quella di farro, cosi' non cambieranno le proporzioni fra acqua e farina.

L'unica cosa che verrà alterata è la tempistica della lievitazione..bisognerà aspettare qualche ora in più.


Impasto



Per l'impasto della focaccia vi consiglio di miscelare con vigore utilizzando una frusta, cosi da far assorbire tutta l'acqua.

  • Iniziate con acqua fredda(in una ciotola)sciogliendo il lievito all'interno;
  • Versare e mescolare la farina a pioggia in modo sostenuto;
Se l'impasto è arrivato a buon punto potete iniziare a lavorarlo sul piano di lavoro.
  • Dopo qualche minuto aggiungere il sale;
  • Terminare l'impasto con l'aggiunta dell'olio.

Adesso fate riposare per mezz'ora a temperatura ambiente e passare poi in frigo.


A lievitazione effettuata (raddoppio del volume) tirate fuori dal frigo l'impasto e fatelo tornare a temperatura, ci vorranno 1-2 ore (in base alla temperatura).


Passato questo tempo, spianate il prodotto su un piano precedentemente infarinato e passatelo su una teglia di alluminio leggermente unta, oliate anche la focaccia e fatela riposare un'altra mezz'ora.


Nel frattempo portate il forno a temperatura di 220°, passato il tempo di riposto dell'impasto infornate per 20 min circa.


Il mio risultato è in questa foto scattata con il cellulare:





Focaccia al farro






Seguitemi anche sulla pagina FACEBOOK , troverete curiosità del mondo pizza estrapolate dal web.





Ci vediamo alla prossima ricetta!




Luca Bucciarelli




Nessun commento:

Posta un commento

Senza i vostri commenti questo blog perde più del 90% del valore!
Aiutatemi con la vosta passione a renderlo una comunità di discussione.